Editoria

Blloom: libri a pagine

Lettura_digitale
Scritto da Tonia

Una nuova forma di lettura digitale proposta da una start up berlinese: Blloom.

Un servizio che non vende ebook ma pagine. Un’app semplice e intuitiva dal design piacevole, che vuole stimolare i lettori a guadagnare sempre più pagine attraverso un sistema di gioco e condivisione. Il meccanismo è molto semplice: basta invitare i propri amici a installare l’applicazione, condividere gli ebook in lettura, scrivere recensioni per ottenere delle pagine gratis.

L’applicazione gratuita, disponibile solo per dispositivi iOS, è destinata a un pubblico di ragazzi compresi tra i 18 e i 28 anni che si stanno avvicinando alla lettura digitale ma non l’hanno ancora sposata appieno. L’obiettivo è competere con quei sistemi stile Kindle che offrono un pacchetto di lettura illimitata. A differenza del colosso americano i tedeschi di Bloom non intendono far pagare alcun canone ai loro utenti. Due sono i motivi: il primo riguarda il target che essendo ancora indeciso sulla lettura digitale non sarebbe disposto a pagare un canone, il secondo, invece, deriva dallo scopo dell’applicazione, ottenere il maggior numero di pagine gratis attraverso la pubblicità degli utenti. Per la prima volta la strategia di regalare qualcosa in cambio di iscrizioni suggerite attraverso il proprio account viene applicata alla lettura.

I testi sono organizzati in una libreria scorrevole e permettono la visualizzazione della descrizione attraverso il semplice tocco. L’applicazione propone titoli di diverse case editrici: llen & Unwin, Diversion Books, Faber Factory, Guardian Books, Houghton Mifflin Harcourt, Lonely Planet, Open Road Media, Profile, RosettaBooks and Workman Publishing.

Il servizio prevede anche l’acquisto di ricariche di fasce diverse a seconda del numero di pagine.

Un nuovo modo di concepire la lettura associandola al sistema della condivisione e del gioco per guadagnare pagine da leggere, un approccio alla letteratura fuori dal comune, un sistema per avvicinare i diffidenti alla lettura digitale, un modo forse per invogliare a leggere.

Tonia Zito

  • Gabriele

    Bella idea. Il problema è che non è ancora disponibile in Italia.

    • connletterarie

      Purtroppo in Italia tutto arriva con un po’ di ritardo. Crediamo che raccontare idee interessanti sia un buon modo per stimolare le menti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Utilizziamo i cookie di terze parti per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi